La città di Peschici, l’8 agosto, ospita Arte e Letteratura per un Nuovo Rinascimento del Promontorio. Un evento che coniuga le bellezze della cittadina garganica con il turismo culturale. A unire arte e letteratura sarà il mito: quello di Diomede, personaggio epico rappresentato magistralmente con una scultura in bronzo, opera dell’artista Lidia Croce, che sarà presentata alle ore 20.00 in Piazza S. Antonio. Dall’epica alla letteratura il passo è breve: il mito di fondazione delle genti del Gargano, incarnato appunto da Diomede, sarà messo a confronto, in un convegno che si terrà alle 21 presso la villa comunale, con la genesi e le vicende de Gli Scorta, romanzo di Laurent Gaudé, premio Goncourt nel 2004: una storia tutta garganica che il noto scrittore francese ha ambientato a Peschici. Dopo i saluti di Francesco Tavaglione, Sindaco di Peschici, Antonio Mazzamurro, Presidente della Comunità Montana del Gargano, e Mario Mauro, europarlamentare, parlerà Giuseppe Maratea, assessore alla Cultura della Comunità Montana del Gargano, che illustrerà il “Progetto di una galleria d’arte en plein air dell’Ente montano”; Seguirà Giorgio Salvatori, giornalista dei servizi culturali del TG2 che offrirà una intelligente lettura e commento dell’opera scultorea di Lidia Croce. Infine concluderanno i lavori la Preside della Facoltà di Lettere dell’Università di Foggia, Professoressa Franca Pinto Minerva, e il professor Angelo Piemontese, i quali presenteranno il romanzo di Laurent Gaudé, Gli Scorta. A riassumere il senso dell’iniziativa è l’assessore Maratea.”Il turismo tradizionale è in crisi: bisogna percorrere vie alternative che richiamino il viaggiatore colto. E le vie possibili vedono le risorse naturali, artistiche, culturali in primo piano. Sulla scia cioè di quelli che sono i tratti caratteristici dell’identità del Promontorio”.



per contattare Lidia Croce: miosire@yahoo.it








Realizzazione Sito:
webmaster cb